FaciLinux

Guide Facili per Linux

Orage è lo strumento di calendario presente e integrato nel desktop Xfce. Supporta le notifiche native all'interno del desktop, ed è molto leggero. Purtroppo però Orage funziona solo con file locali, e non è quindi possibile puntare direttamente a risorse webdav. Con un semplice script e un po' di configurazione è però possibile fare in modo che orage legga, in sola lettura, gli appuntamenti pubblicati nei calendari di NextCloud. Ecco come fare:

  • Portarsi nel proprio account Nextcloud, sezione calendari, e cliccare il menu a tendina del calendario che si intende usare

menu cal nextcloud

  • Cliccare il menu, portarsi con il mouse sulla voce "Scarica"

menu Scarica

  • Cliccare con il tasto destro del mouse e selezionare "copia indirizzo" menu copia indirizzo

A questo punto è possibile utilizzare wget per scaricare il calenadrio, utilizzando questa sintassi:

wget --http-user=<netxcloud-user> --http-passwd=<password> -O <file-locale.ics> <URL REMOTO>

Il download del calendario può essere automatizzato con la frequenza desiderata, creando uno script bash e aggiungendolo al proprio contab personale.

A questo punto occorre configurare Orage.

  • Aprire Orage
  • Cliccare su File > Scambio Dati
  • Selezionare il Tab "File esterni"
  • Aggiungere il file esterno precedentemente scaricato con wget, con l'accortezza di spuntare l'opzione "Sola lettura" cal orange

Ora Orage è configurato: è possibile scegliere il tipo di notifica che si desidera che appaia (dal menu Modifica > Preferenze); personalmente mi sembra più elegante la notifica del desktop rispetto alla finestra di Orage. notifiche orage

Non rimane che aggiungere il plugin di Orage al pannello di Xfce per avere sempre sottomano i propri calendari di Nextcloud.

Ovviamente i calendari sono disponibili in sola lettura, e le modifiche sono da fare sempre via interfaccia web di Nextcloud; personalmente però mi sembra un buon compromesso per avere gli avvisi degli impegni pianificati, integrati nel sistema, anche senza tenere sempre aperti programmi dedicati (qualcuno ha detto thunderbird con tbsync?).

Gli utenti di Gnome e KDE possono godere di azioni di crittazione/decrittazione di file direttamente dai rispettivi filemanager, cliccando con il tasto destro del mouse sul file interessato.
Thunar, il FileManager di Xfce, non presenta questa funzionalità integrata ma, grazie alle “Azioni personalizzate”, è possibile estenderne il comportamento; vediamo come fare.

Prerequisiti

Innanzitutto è necessario installare i pacchetti necessari; per Debian/Ubuntu il comando da dare è:

user@debby:~$ sudo apt install seahorse seahorse-nautilus seahorse-daemon

Seahorse è un’interfaccia grafica per gestire le chiavi GPG negli ambienti Gnome/Gtk, mentre del pacchetto seahorse-nautilus ci serve il binario seahorse-tool, come vedremo più avanti.

Azione personalizzata “Cifra..”

  • Aprire Thunar e selezionare il menu Modifica > Imposta azioni personalizzate, quindi:
  • Premere sul pulsante +
  • Nel campo Nome inserire “Cifra…”
  • Nel campo Descrizione inserire “cifra con GPG”
  • Nel campo Comando inserire “seahorse-tool -e %F”
  • Selezionare un’icona a proprio piacimento
  • Nel tab “Condizioni di visibilità” selezionare tutte le tipologie di file, escludendo le cartelle e come “Schema del file” mantenere il predefinito “*” Dato che un video vale più di mille parole, ecco qui sotto il riepilogo di quanto fatto: Azione personalizzata "Cifra..."

Azione personalizzata “Decifra..”

  • Aprire Thunar e selezionare il menu Modifica > Imposta azioni personalizzate, quindi:
  • Premere sul pulsante +
  • Nel campo Nome inserire “Decifra…”
  • Nel campo Descrizione inserire “decifra con GPG”
  • Nel campo Comando inserire “seahorse-tool -d %f”
  • Selezionare un’icona a proprio piacimento
  • Nel tab “Condizioni di visibilità” selezionare solo “Altri file” e come “Schema del file” impostare “.gpg;.pgp” Anche in questo caso ecco qui sotto il riepilogo a video di quanto fatto: enter image description here